Eichmann respinse la domanda di emigrazione dell'intellettuale ebreo Meyers (giÓ professore all'Aja)
AAVV, Dossier Eichmann. EDITORI RIUNITI. ROMA. 1961 pag XII 229 8°  prefazione all'edizione italiana di Léon POLIAKOV, introduzione di Joseph BILLIG, Documenti del dossier Eichmann, foto; traduzione di Laura GONZALES; Collana Nostro tempo. [Eichmann rifiuta il permesso di emigrazione al prof. Meyers. Lettera di risposta di Eichmann al Consigliere di legazione dr. Klingenfuss, Ministero degli Esteri, Berlino: «Come sapete, il Reichführer SS e capo della polizia tedesca ha vietato, nell'ottobre 1941, l'emigrazione degli ebrei dal Reich e dai territori occupati. Soltanto in casi particolari, quando vi sia un vantaggio per il Reich, e dopo un attento esame, alcuni ebrei possono essere autorizzati ad emigrare. Domande di emigrazione, accompagnate da offerte ingenti di denaro, sono pervenute a diversi uffici e soprattutto al ministero dell'economia del Reich, alla Reichsbank e presso alcuni avvocati, soprattutto svizzeri. Nonostante le serie obiezioni politiche che sono state e che continueranno ad essere da noi sollevate, nonostante l'effetto negativo che tali autorizzazioni possono produrre all'estero, il ministero dell'economia del Reich e la Reichsbank reputano necessario, data la nostra attuale penuria di valuta accogliere di tanto in tanto le domande di emigrazione, quando si tratta di somme considerevoli. Per il momento, nonostante le obiezioni politiche che si opporrebbero decisamente all'emigrazione di elementi israeliti, è stato deciso - per le ragioni di carattere economico summenzionate - di accordare, in via del tutto eccezionale, la autorizzazione ad emigrare nei casi in cui siano interamente soddisfatte alcune condizioni preliminari. Le richieste infatti vengono accolte unicamente quando il richiedente e la sua famiglia si trovino in ottime condizioni finanziarie, quando la polizia non abbia nulla da eccepire alla loro emigrazione e venga offerta una somma in valuta di almeno 100.000 franchi a persona (senza rilascio di ricevuta). La domanda di emigrazione dell'intellettuale ebreo Meyers (già professore all'Aja), per il quale la Legazione svedese offre la somma di 150.000 franchi, viene respinta, come dalla mia lettere del 1-12-1942 IV B 4a 1957/42g, nonostante l'entità della somma offerta, in considerazione della sua professione.  p.o. (Firmato): Eichmann» (pag 205-206)] [ISC Newsletter N° 94] ISCNS94TEC [Visit the 'News' of the website: www.isc-studyofcapitalism.org]