Scienza, scienziati e guerra
RODRÍGUEZ Enrique Gracían, Von Neumann. La teoria dei giochi. Sasso, carta, teorema. RBA ITALIA. MILANO. 2013 pag 167 8°  introduzione cronologia grafici foto riquadri bibliografia (Letture consigliate), indice nomi argomenti; traduzione di Sara VALETTI; Collana Grandi idee della scienza. Enrique Gracían Rodriguez, laureato in scienze naturali, è un giornalista scientifico. ['E' indubbio che le drammatiche circostanze in cui si ritrovò la comunità civile a causa della Seconda guerra mondiale ebbero una chiara influenza, non solo su Von Neumann, ma anche sulla maggior parte degli scienziati implicati, volontariamente o involontariamente, nell'applicazione delle proprie conoscenze all'industria bellica. Si è sempre dibattuto sulla valutazione delle responsabilità di uno scienziato di fronte alle possibili conseguenze sociali e politiche che possono portare le sue scoperte, conseguenze che incidono sulla nostra realtà quotidiana, nel momento in cui la scienza di trasforma in tecnologia. Ma è anche vero che nella ricerca atomica in cui Von Neumann fu tanto coinvolto, la barriera tra scienza e tecnologia era davvero ampia. Una volta egli dichiarò che una persona non aveva motivo di sentirsi responsabile dell'epoca e della società in cui gli era toccato vivere. Si è detto anche che Von Neumann avesse un orientamento di destra, vista la manifesta opposizione all'Unione Sovietica e alla diffusione delle ideologie comuniste, un'avversione che probabilmente si forgiò in gioventù, nell'Ungheria in subbuglio per l'azione del politico comunista ungherese Béla Kun e per il fatto di essere eletto e aver ereditato il timore di generazioni perseguitate dall'antisemitismo russo. Sembra certo che fu incline a schierarsi dalla parte dei "falchi", impegnandosi anima e corpo nell'esercito, e che in situazioni critiche poteva mettere da parte i suoi favoritismi politici e giocarsi la faccia per un amico, come dimostrò quando, in piena caccia alle streghe, Robert Oppenheimer, il direttore scientifico del 'Progetto Manhattan', fu portato davanti al Comitato per le attività antiamericane. Von Neumann, mettendo a rischio la sua reputazione, andò volontariamente a testimoniare in favore della sua innocenza e della sua lealtà' (pag 10-11) (introduzione di Enrique Gracían Rodríguez)] [ISC Newsletter N° 90] ISCNS90TEC [Visit the 'News' of the website: www.isc-studyofcapitalism.org]