Gramsci in carcere: una lista di libri da richiedere
GRAMSCI Antonio; a cura di Giansiro FERRATA e Niccolò GALLO, 2000 pagine di Gramsci. Volume II. Lettere edite ed inedite 1912 - 1937. IL SAGGIATORE. MILANO. 1964 pag 495 8°  avvertenza appendice 1, appendice 2, note indice nomi; Collana La cultura, Opere varie. ['Per ciò che riguarda le domande da fare per il libri di Trotzki, forse è meglio davvero che faccia tu la pratica: 1° dei libri di Trotzki scritti dopo la sua espulsione dalla Russia, cioè la sua autobiografia tradotta anche in italiano e stampata dalla casa editrice Mondadori, e di questi altri due: 'La Révolution défigurée' e 'Vers le capitalisme ou vers le socialisme' (questi due li possiedo già ma ci vuole un'autorizzazione perché mi siano consegnati); 2° il libro del Fülöp Miller, 'Il volto del bolscevismo', tradotto in italiano con prefazione di Curzio Malaparte, attuale direttore della "Stampa" di Torino e noto fascista della prima ora; 3° questi libri che possiedo già e che per ragioni da me insindacabili  non mi saranno concessi senza autorizzazione: 1° Mino Maccari, 'Il trastullo di Strapaese' (è un canzoniere fascista: il Maccari era il capo dei fascisti di Colle Valdelsa ed ora è redattore capo della "Stampa"); 2° Giuseppe Prezzolini, 'Mi pare' (è una raccolta di articoli sulla moda, sulle librerie, ecc.): il libro è stato stampato a Firenze da Arturo Marpicati, attuale segretario e cancelliere dell'Accademia d'Italia; il Prezzolini è il direttore della Sezione italiana dell'Istituto di Cooperazione intellettuale e suo superiore immediato è proprio l'on. Rocco, ministro della Giustizia; 3° Maurice Muret, 'Le crépuscule des nations blanches' (il Muret è uno scrittore svizzero molto amico dell'Italia: compila molte rubriche di letteratura italiana in giornali e riviste francesi e svizzere: il libro tratta della questione coloniale); 4° Petronio Arbitrio (è uno dei capolavori della letteratura latina: ho fatto un corso di due anni di università su questo libro e lo ricordo a memoria in gran parte ancora: contiene delle oscenità come tutti i libri latini e greci, ma io non faccio collezione di libri osceni); 5° Krassnoff, 'Dall'aquila imperiale alla bandiera rossa' (è un romanzo dell'ex-generale dei cosacchi Krassnoff, ora emigrato zarista a Berlino; è stampato dall'editore Salani coi romanzi di Carolina Invernizio); 6° Heinrich Mann, 'Le sujet' (è un romanzo tedesco del tempo di Guglielmo II); 7° Jack London, 'Le memorie di un bevitore' (non lo conosco ma dev'essere un romanzo di avventure di marinai e di minatori dell'Alaska); 8° Oscar Wilde, 'Il fantasma di Canterville' ecc. (sono tre novelle umoristiche contro lo spiritismo e le storie inglesi sui fantasmi). Scrivimi ciò che farai. Abbraccia tutti a casa. Cordialmente. Antonio" (pag 221-222) [Lettera al fratello Carlo, dalla Casa Penale di Turi, 25 agosto 1930] [ISC Newsletter N° 90] ISCNS90TEC [Visit the 'News' of the website: www.isc-studyofcapitalism.org]