Stalin detta la linea al CPGB
THORPE Andrew, The British Communist Party and Moscow, 1920-43. MUP - MANCHESTER UNIVERSITY PRESS. MANCHESTER. 2000 pag 308 8°  ringraziamenti lista abbreviazioni introduzione appendici (delegazioni CPGB a Mosca, 1920-45, iscritti al partito CPGB 1920-46, Distribuzione degli iscritti tra distretti, Congressi e Plenums IC e congressi CPGB 1919-45) bibliografia (pag 288-298) indice. Andrew THORPE è Senior Lecturer in storia all' Università di Exeter (1990). ["Il fatto che Stalin avesse contribuito alla lettera la rendeva indiscutibile. Ma privatamente, Pollitt non era probabilmente troppo felice per il suo contenuto, per tre ragioni. Primo, adesso credeva che il fascismo fosse il maggior pericolo per la classe operaia, e che l' unità della classe lavoratrice fosse essenziale per batterlo. Eppure la promessa di un rinnovata enfasi sui pericoli del "socialfascismo"  troncava quella linea. Secondo, era alla disperazione per la ricerca di una via con cui il Partito Comunista potesse espandersi significativamente. Il Galles del Sud, una delle concentrazioni distrettuali che dava alte speranze dopo la risoluzione di gennaio - adesso era descritta da Pollitt come un "cimitero" (...)" (pag 204)] [f. Biblioteca-1] [Newsletter ISC, n° 57] (cod-57)