spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
Home arrow NewsLetters arrow ISC Newsletter, No 21 - November, 2008
ISC Newsletter, No 21 - November, 2008 PDF Stampa E-mail

---------------------------- Indice ------------------------------------------------------------------------------
A.  Le iniziative pubbliche ed editoriali dell' Istituto di Studi sul Capitalismo, Genova.
---------
B.  Attività interna della Biblioteca e del Centro di Documentazione ISC.
  1.  Ultime acquisizioni in Biblioteca. (Selezione)
  2.  Ultime acquisizioni in Emeroteca. (Selezione)
  3.  Ultime recensioni librarie inserite nell' Archivio Bibliografico. (Selezione)
  4.  Libri antichi, rari, di pregio acquisiti in Biblioteca. (Selezione)
  5.  Archivio delle citazioni.
---------
C.  Comunicazioni e notizie varie.
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

A. Le iniziative pubbliche ed editoriali dell' Istituto di Studi sul Capitalismo, Genova.

- Iniziative editoriali.
Volumi realizzati con il concorso dell' Istituto di Studi sul Capitalismo, Genova:

- V.I. NEVSKIJ, Storia del partito bolscevico. Dalle origini al 1917. Edizioni Pantarei, Milano, 2008, pag XVII 555 Euro 20.0, nota editoriale, nota biografica sull' autore, prefazione dell' autore alla prima edizione, indicazioni bibliografiche dell' autore, glossario, cronologia, indice biografico dei nomi, indice delle illustrazioni, delle tabelle e delle cartine, repertorio dei giornali e delle riviste, tavola dei congressi, delle conferenze e delle riunioni, pesi misure e monete

- Karl MARX Friedrich ENGELS, Lettere 1880-1883 (marzo). Edizioni Lotta Comunista, Milano, 2008, pag XXI 534 Euro 30.0, introduzione nota editoriale, lettere, allegati, note cronologia della vita e delle opere di Marx ed Engels negli anni 1880- marzo 1883, principali eventi citati da Marx ed Engels, indice bibliografico, notizie sui periodici e giornali menzionati, indice dei nomi, cenni biografici dei nomi citati; cura editoriale di Paolo Dalvit

Lista completa in:
v. http://www.isc-studyofcapitalism.org

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
B.  Attività interna della Biblioteca e del Centro di Documentazione ISC.

1. Selezione dei libri acquisiti in Biblioteca.

1. BERSELLI Edmondo, Il più mancino dei tiri. MONDADORI. MILANO. 2006 pag 125 16°. ("...Il destino delle biblioteche si disloca dunque fra due opposti: essere ordinate in base a una catalogazione infallibile, ma i cui stringenti criteri sono conosciuti solo dal gestore, oppure sopravvivere nel disordine più completo, a cui si oppone soltanto la frammentaria, impressionistica, fallace memoria del gestore stesso. Trovare un libro implica allora mettere in azione riflessioni in apparenza astruse, del genere: "La copertina è rossa, sono sicuro, era vicino a un saggio su Togliatti, no, non la biografia di Giorgio Bocca, un altro libro sono sicuro che esiste, l' ho comprato in quel Remainders che c'è in Galleria a Milano...")

2. FORTICHIARI Bruno, Comunismo e revisionismo in Italia. Testimonianza di un militante rivoluzionario. MIMESIS. MILANO. 2006 pag V 268 8°  presentazione della 2° edizione prefazione alla 1° edizione di Luigi CORTESI (1978) nota dell' editore Tenerello (1978) note indice nomi appendici alla 2° edizione (Bruno Fortichiari, Azione Comunista, Iniziativa Comunista Livorno '21, Biografie per l' Indice dei nomi (pag 204-268), bibliografia abbreviazioni.  ("...Il manifesto di Zimmerwald fu per noi molto importante non tanto per il contenuto, perché non era una presa di posizione molto precisa, molto netta. In fondo si è saputo dopo che Lenin lo aveva accettato come inizio di una nuova organizzazione internazionale, ma che anche lui aveva le sue riserve. Però dato il momento - la guerra era già cominciata - noi avevamo già preso un certo slancio, specialmente in occasione della espulsione di Mussolini. Poco dopo il manifesto di Zimmerwald viene quello di Kienthal che era più netto, più preciso, e successivamente arrivarono le notizie dalla Russia...")            

3.  KORSCH Karl, Karl Marx. EDICIONES FOLIO, S.A. MADRID. 2004 pag 277 8°  prefazione di César Alonso de los RIOS nota sul testo di questa edizione, appendici indice nomi argomenti località; traduzione di Manuel SACRISTAN.  ("...El límite que no puede salvar Hegel, como tampoco ningún otro conocimiento burgués de la sociedad, consiste en que entiende esa nueva clase social solo negativamente, come "populacho", y no también positivamente, come "proletariado"; consiste en que no ve "en la miseria más que la miseria, sin ver en ella ese aspecto revolucionario que lanzará por la borda la vieja sociedad" (Marx, Misère de la philosophie)...")

4.  MARX Karl ENGELS Friedrich, a cura di Paolo DALVIT, Lettere 1874 - 1879. EDIZIONI LOTTA COMUNISTA. MILANO. 2006 pag XIII 552 8°  introduzione di Roberto CASELLA nota editoriale allegati (A. Karl Marx, Compendio del dibattito al Reichstag sulla legge contro i socialisti, B. Undici lettere di Marx, C. Cinque lettere di Jenny ed Eleanor Marx, D. Domanda di naturalizzazione di Karl Marx in Inghilterra; note cronologia della vita e delle opere di Marx ed Engels negli anni 1874-1879, Principali eventi citati da Marx ed Engels, indice bibliografico (Scritti di Marx, Engels, Marx ed Engels, altri scritti) notizie sui periodici e giornali menzionati, indice nomi, cenni biografici dei nomi citati; Collana 'Classici'.  (""...Il paese, al di fuori della Germania e dell' Austria, al quale dobbiamo prestare più attenzione rimane la Russia. Là, come da noi, il governo è il principale alleato del movimento." (Lettera di Engels a Bebel, 15 ottobre 1875)...")

5.  McGUIRE John COPLAND Ian  a cura; saggi di Michael GILLAN Marika VICZIANY Jim MASSELOS Salim LAKHA Peter MAYER Prabhat PATNAIK Douglas HILL Greg BAILEY Mushirul HASAN Ian COPLAND Julie MARSH Howard BRASTED Edwina MASON Brian SHOESMITH Noorel MECKLAI Robin JEFFREY Rita MANCHANDA Achin VANAIK Navnita CHADHA BEHERA Howard BRASTED Adeel KHAN Denis WRIGHT Joh McGUIRE, Hindu Nationalism and Governance. OUP - OXFORD UNIVERSITY PRESS. OXFORD. 2007 pag XI 476 8°  ringraziamenti abbreviazioni introduzione di J. McGUIRE: 'The BJP and Governance in India: An Overview', note tabelle cartine bibliografia (pag 465-474) notizie sugli autori.  ("...Il BJP andò al governo all'inizio del 1998 avendo fatto una forte campagna sulla piattaforma 'swadeshi'. In una frase memorabile, ripetuta infinite volte, Murasoli Maran aveva annunciato che il BJP al potere avrebbe favorito i 'computer chips', non le 'potato chips'...")    

6.  PAVESE Cesare, a cura di Marziano GUGLIELMINETTI e Laura NAY, Il mestiere di vivere, 1935-1950. L' UNITA' NUOVA INIZIATIVA EDITORIALE - EINAUDI. TORINO. 2008 pag LXXII 521 8°  "'La letteratura è una difesa contro le offese della vita'. Attraverso Il mestiere di vivere" di Marziano GUGLIELMINETTI, nota al testo di Laura NAY, note appendice: 'Frammenti della mia vita trascorsa', indice nomi e opere
Edizione condotta sull' autografo.  ("...Un discorso di comizio ha la natura del rito religioso. Si ascolta per sentire ciò che già si pensava, per esaltarsi nella comune fede e confessione...")                                                                                                                            

7.  ROUSSEL Eric, Jean Monnet, 1888-1979. FAYARD. PARIS. 2007 pag 1004 8°  elenco  opere autore, ringraziamenti allegati note fonti bibliografia (pag 977-986) indice nomi.  ("...La cosa è chiara: è stato difficile classificare l' idea di pianificazione a destra o a sinistra. Il concetto, che veniva alla luce del giorno - con l' 'Ere des organisateurs' di James Burnham-, apparteneva sia all' ideologia rooseveltiana, alle concezioni di Keynes, alla critica del marxismo fatta da alcuni neo-socialisti...")     

8. SALERNO Eric, Genocidio in Libia. Le atrocità nascoste dell' avventura coloniale italiana (1911-1931). MANIFESTO-LIBRI. ROMA. 2005 pag 150 8°  introduzione alla nuova edizione foto cronologia (pag 139-147) bibliografia.  ("...Le bombe arrivarono. E furono usate in modo sempre più massiccio e indiscriminato. C'è in 'Cirenaica pacificata', uno dei volumi con i quali il generale Graziani volle giustificare la sua azione repressiva e rispondere alle accuse di genocidio della popolazione libica che già all'epoca gli venivano rivolte, un breve capitolo sul bombardamento di Taizerbo avvenuto il 31 luglio 1930, sei mesi dopo l' esortazione di Badoglio all' uso dell' iprite...")      

9.  SKIRDA Alexandre, Nestor Makhno. Le cosaque libertaire, 1888-1934. La guerre civile en Ukraine, 1917-1921. LES EDITIONS DE PARIS. PARIS. 2005 pag VI 497 8°  elenco opere autore introduzione 'La revanche de l' Histoire', note cartine foto illustrazioni documenti postfazione bibliografica (bibliografia).  ("...Il capo militare polacco, il generale Pilsudski, presagisce l' invasione; così prende l' iniziativa attaccando in Ucraina, alla fine di aprile, ottenendo rapidamente qualche successo e s'impadronisce di Kiev.  Il 14 maggio, l' armata rossa, comandata da Tukhachevsky, attacca a sua volta, da nord, e rispinge indietro i polacchi di 100 km...")

10.  SPAGNOL Elena, Citazioni. Volume 1. A-Mez. CORRIERE DELLA SERA. MILANO. 2007 pag 578 8°  presentazione di Enzo BIAGI, avvertenza nota sulle traduzioni; Vol 19 Enciclopedia tematica, Le Garzantine.  ("..."Se il denaro secondo Augier, viene al mondo con una macchia di sangue sulla guancia, il capitale nasce grondante di sangue e fango dalla testa ai piedi." (Karl Marx, Il Capitale)...")                                                                                              

11. TROMBETTA Lorenzo, Siria nel nuovo Medio Oriente. EDITORI RIUNITI. ROMA. 2004 pag 206 8°  avvertenza introduzione schede cronologiche (cronologia) (pag 35-46), Le parole per conoscere cartine, 'Il giro del mondo', collana diretta da Silvia MORETTI e Alfonso DESIDERIO.  ("...Jadid diventa il vero padrone della Siria (...) mentre Assad è ora ministro della Difesa. A partire da questo momento, però, cominciano a dividersi le strade di Assad e Jadid. Quest'ultimo, dopo la svolta del 1966, è ormai costretto a seguire a tempo pieno gli affari civili del paese delegando il compito di controllare l' esercito al suo fedele compagno. Assad, dal canto suo, può ora contare, grazie anche all' opera di Mustafa Talas, su un'ampia e solida base di consenso tra le più alte cariche militari...")                                                                                              

12. YELLEN Samuel, American Labor Struggles, 1877-1934. PATHFINDER. NEW YORK. 2004 (ediz orig 1974) pag 382 8°  introduzione illustrazioni note indice nomi argomenti località.  ("...Su ordine dei loro ufficiali, gli uomini della milizia versarono cherosene sulle tende e vi diedero fuoco, mentre donne e bambini che erano rannicchiati nel loro letti corsero fuori terrorizzati dai loro rifugi. "Durante l' incendio delle tende, i miliziani diventarono una banda incontrollata saccheggiando e prendendosi ogni cosa che a loro veniva bene. (...) Come la notizia del massacro di Ludlow si sparse, gli scioperanti dei distretti del circondario si armarono e marciarono per vendicare il massacro...")

Lista completa in:
v. http://www.isc-studyofcapitalism.org

----------
2. Selezione degli articoli o saggi apparsi su periodici, riviste e giornali censiti in Emeroteca.

1.  BERTOLISSI Sergio, Preobrazenskij e l' industrializzazione sovietica. (Note critiche), STUDI STORICI, RIVISTA TRIMESTRALE DELL' ISTITUTO GRAMSCI,, BOLOGNA, N. 1 GENNAIO-MARZO 1976, pag 180-192, STST-1976.1.

2.  CABESTAN Jean-Pierre, La politique étrangère chinoise: une Chine sans ennemis n'est pas forcément une Chine rassurante., HERODOTE, REVUE DE GEOGRAPHIE ET DE GEOPOLITIQUE,, PARIS, N° 125 2007, pag 11-28, HER-2007.125.

3.  CORTESI Luigi, Crisi del capitalismo e crisi di civiltà. (Katrina, la bomba "sporca" di Bush), GIANO, PACE AMBIENTE PROBLEMI GLOBALI, ROMA, N° 51 NOVEMBRE 2005, pag 5-21, GIANO-2005.51.

4.  DE-COSSE'-BRISSAC Général, L' armée allemande dans la campagne de France de 1940., REVUE D' HISTOIRE DE LA DEUXIEME GUERRE MONDIALE, PRESSES UNIVERSITAIRES DE FRANCE,, PARIS, N° 53 JANVIER 1964, pag 3-28, DEUXIEME-1964.53.

5.  FACCINI Luigi, Storia sociale e storia della medicina. (Note critiche), STUDI STORICI, RIVISTA TRIMESTRALE DELL' ISTITUTO GRAMSCI,, BOLOGNA, N. 2 1976 pag 257-271, STST-1976.2.

6.  FOLBRE Nancy, Per un' analisi marxista del patriarcato. (Ricerche sulla famiglia), CRITICA MARXISTA, EDITORI RIUNITI,, ROMA, N° 6 NOVEMBRE-DICEMBRE 1983, pag 95-119, CRIMARX-1983.6.                             

7.  GAT Azar, The Return of Authoritarian Great Powers., FOREIGN AFFAIRS,, NEW YORK. N° 4, JULY-AUGUST 2007, pag 59-70, FORAFF-2007.4.

8.  GOLEBIOWSKI Janusz W., Die Diskussionen über den Wiederaufbau der Sozialistischen Arbeiter-Internationale während des II.  Weltkrieges., HALLESCHE STUDIEN ZUR GESCHICHTE DER SOZIALDEMOKRATIE, HALLE, Nr. 1 1978 pag 187-192, HALLS-1978.1.

9.  MISHRA Pankaj, The Revolt of Monks (Crackdown: Repression of the 2007 Popular Protests in Burma, by Human Rights Watch), NEW YORK REVIEW OF BOOKS,, NEW YORK, FEBRUARY 14, 2008, pag 36-38, NYR-2008.02.14.

10.  PARAIN Charles, M. Fernand Braudel et la civilisation matérielle. (Chroniques), LA PENSÉE, REVUE DU RATIONALISME MODERNE, PARIS, N° 140-141 AOUT-OCTOBER 1968, pag 193-199, PENSE-1968.140-141.

11.  PIERRI Bruno, Storia di un fallimento. Il sistema anglo-americano di difesa del Medio Oriente, 1951-1953. (Ricerche), NUOVA STORIA CONTEMPORANEA,, MILANO, N° 3 MAGGIO-GIUGNO 2007, pag 65-99, NSC-2007.3.

12.  SASSANO Marco, Napoli, "città test"., IL PONTE, RIVISTA DI POLITICA ECONOMICA E CULTURA FONDATA DA PIERO CALAMANDREI,, FIRENZE, N° 5 31 MAGGIO 1976, pag 564-, PONTE-1976.5.

Lista completa in:
v. http://www.isc-studyofcapitalism.org

----------
3. Selezione delle recensioni inserite in Bibliografia.

1.  ARRIGHI Giovanni, Adam Smith a Pechino. FELTRINELLI. MILANO. 2008, pag 464 Euro 38.0 ("...Adam Smith: l'autore della 'Ricchezza delle nazioni' non gioca qui la parte del "cattivo" della storia, ma addirittura quella del "buono", del teorico di una via "naturale" nello sviluppo dell' economia di mercato che sarebbe stata radicalmente negata nei decenni successivi dalla traiettoria seguita dall' Europa, e in primo luogo dalla Gran Bretagna. Di più: quest'ultima traiettoria sarebbe stata quella analizzata e criticata come capitalistica da Marx, mentre la via "naturale" nello sviluppo dell' economia di mercato teorizzata da Smith sarebbe stata una via "non capitalistica". Ancora di più: questa via "non capitalistica" era quella che stava dipanandosi in Asia orientale nel XVIII secolo, all'insegna di una "rivoluzione industriosa" dai caratteri del tutto diversi dalla "rivoluzione industriale" inglese...")

2.  BOEBEL Chaja WENTZEL Lothar a cura, Streiken gegen den Krieg. Die Bedeutung der Massenstreiks in der Metallindustrie vom Januar 1918. VSA. HAMBURG. 2008, pag 143 Euro 10.80 ("...L' ondata di scioperi per la pace del 1918 è unica per dimensioni nella storia tedesca. Ancora durante la guerra, nel cuore dell' industria delle armi, partecipò ad essa, malgrado gli arbitri della polizia, circa un milione di operai. Il suo centro furono i delegati rivoluzionari (revolutionären Obleute) delle grandi fabbriche metalmeccaniche berlinesi...")

3.  CANALE CAM Francesca, Alla prova del  fuoco. Socialisti francesi e italiani di fronte alla prima guerra mondiale. GUIDA. NAPOLI. 2008, pag 289 Euro 18  ("...L'autore delinea il quadro della drammatica impotenza della Seconda Internazionale, in particolare nelle sue diramazioni italiana e francese, a ridosso dello scoppio del conflitto e poi durante la sua prima fase. Se i socialisti italiani, nello specifico, non erano avvezzi a confrontarsi con un contesto internazionale, in quegli anni i socialisti nella loro globalità, a Basilea come altrove, finirono... per promuovere troppo a lungo un "discorso mitico, incantatorio"...")

4.  COHEN Samy  a cura, Les diplomates. Négocier dans un monde chaotique. AUTREMENT. PARIS. 2002 CAT 2008, pag 182 Euro 18.0 ("...A suo parere tre sfide devono essere raccolte dalle potenze medie come la Francia: l' erosione della sovranità, concetto stabilito dal trattato di Westfalia (1648), erosione considerata come un fenomeno dovuto alla costruzione europea e all' ascesa di attori non statali. Poi l'emergere della superpotenza americana e la necessità di adattare l' apparato diplomatico francese alle necessità del dialogo con le ONG e gli istituti di ricerca. Heisbourg non concorda con l' aspirazione francese a un mondo multipolare già preconizzato da Metternich che definisce "illusoria"...")

5.  HERVÉ Florence a cura, Clara Zetkin oder: dort kämpfen, wo das Leben ist. ROSA-LUXEMBURG-STIFTUNG. BERLIN. 2007, pag 146 Euro 6.90 ("...Clara Zetkin (1857-1933), dal 1914 la "grande dame" della socialdemocrazia tedesca, dopo il 1918 controversa e combattiva personalità del comunismo tedesco, è ancora oggi un personaggio scomodo. Vale quindi la pena di scoprire le sue tesi sullo sfruttamento del lavoro femminile, sull' istruzione scolastica, sulla guerra e la pace o sul fascismo...")

6.  KOSTORIS Fiorella ROSSI Gianfranco, I leoni della Silicon Valley. Storie geniali di italiani all'estero. GUERINI E ASSOCIATI. MILANO. 2008, pag 155 Euro 155 ("...La California è il più ricco Stato d' America (il suo Pil è equivalente a quello dell' Italia), ed è anche il primo Paese al mondo nella formazione culturale (delle prime dieci università al mondo, ben tre sono californiane e solo due non americane: Cambridge e Oxford)...")
                         
7.  LARUELLE Marlène, La quête d' une identité impériale: le neo-eurasisme dans la Russie contemporaine. PETRA. PARIS. 2007, pag 314 Euro 27, Sociétés et cultures post-sovietiques en mouvement, bibliografia indice ("...Altre correnti neoasiatiste si sviluppano di riflesso negli ambienti accademici e politici di repubbliche come il Kazakhistan o il Tatarstan come pure nelle istituzioni di rappresentanza dell' Islam post-sovietico ('neo-eurasismo 'allogeno''). Benché a volte sia presentata ai margini del nazionalismo russo, la corrente neo-asiatista ne è in un certo senso il cuore dottrinale: ideologia della restaurazione, difesa dell' autoritarismo politico, visione essenzialista delle nazioni...")

8.  McGINN Colin, Shakespeare filosofo. FAZI. ROMA. 2008, pag 253 Euro 19 ("...Suoi grandi temi sono l' elusività della natura e delle conoscenze umane, il carattere mutevole e contraddittorio dell'Io, la sovrapposizione di apparenza e realtà, la discrepanza fra intenzioni e fini raggiunti, l'incombere del male, l'ingannevole elusività del linguaggio. McGinn li riconduce alla lezione di Montaigne, maestro di disincantato scetticismo. I riscontri sono indiscutibili...")

9.  ROEDIGER David R., Colored White: Transcending the Racial Past. UNIVERSITY CALIFORNIA PRESS. 2002 CAT 2008, pag 332 $ 22.0  ("...L'autore suggerisce una visione di una 'nonwhite society' in contrasto con la corrente percezione di un' America come 'white nation'. L'A esamina il fenomeno della 'whiteness' come status in America, e il fatto che i 'bianchi' di oggi percepiscono il loro status odierno come se fosse sempre stato indiscutibilmente bianco. La reale divisione tra i bianchi è fluida, e la supremazia bianca deve essere vista come un costante inseguimento piuttosto che uno status fisso...")

10.  ROMANO Sergio, Le italie parallele. Perché l' Italia non riesce a diventare un paese moderno. LONGANESI. MILANO. 1996, pag 192 Euro 12.91 ("...Delle tre crisi prese in considerazione, la prima durò otto anni e si concluse con le leggi speciali adottate dal governo Mussolini nel 1926. La seconda durò meno di tre anni, dall'aprile del 1945 al gennaio del 1948, e terminò con l'inizio della lunga egemonia democristiana dopo l'approvazione della nuova Costituzione. La terza era cominciata fra il 1991 e il 1992 con il referendum promosso da Mario Segni per la «preferenza unica», le «picconate» di Francesco Cossiga (allora presidente della Repubblica) e la rivoluzione giudiziaria dei procuratori di Milano, definita a furor di popolo «Mani pulite»...")

11.  STRACHAN Hew, Carl von Clausewitz. Sulla Guerra. Una biografia. NEWTON & COMPTON. ROMA. 2007, pag 214 Euro 9.9 ("...L'A smentisce l'opinione secondo cui per Clausewitz sia necessariamente la politica a definire e regolare la guerra e mostra come, in realtà, per il teorico militare prussiano la guerra possieda dinamiche proprie, in virtù delle quali esercita, a sua volta, un' importante influenza sulla politica stessa...")

12. WALZER Michael, Thinking Politically: Essays in Political Theory. YALE UNIVERSITY PRESS. NEW HAVEN - CT. 2008, pag 333 Euro 30.0 ("...I cinque anni dall'inizio dell'invasione dell'Iraq sono serviti a Walzer per approfondire alcuni temi che il filosofo si porta dietro dal suo lavoro più famoso, "Guerre giuste e ingiuste": i limiti della sovranità, il diritto internazionale, l'idea di comunità politica, il senso dell'intervento umanitario...")

Lista completa in:
v. http://www.isc-studyofcapitalism.org

----------
4. Selezione dei libri rari, antichi, di pregio acquisiti in Biblioteca.

1.   BARNI Giulio LABRIOLA Arturo POLLEDRO Alfredo DE-AMBRIS Alceste OLIVETTI A.O. TANCREDI Libero, Pro e contro la guerra di Tripoli. Discussioni nel campo rivoluzionario. SOCIETA' EDITRICE PARTENOPEA. NAPOLI. 1912 pag 244 16°  prefazione 'Al lettore', note ("..."Una guerra noi socialisti la malediremo, ma essa ci farà più seri, ci avvezzerà a un esame più profondo delle cose, a una intelligenza più piena della vita. Darà a noi italiani il senso del nostro potere nazionale... (Arturo Labriola)")               

2.  BUCHARIN N., Communist Programme of the World Revolution. THE FORWARD PUBLISHING COY. MELBOURNE. 1920 pag 85 16° note  ("...La posizione della Repubblica sovietica è esclusiva. E' la sola organizzazione statale proletaria nel mondo, nel mezzo di Stati borghesi organizzati e in declino. Solo per questa ragione lo Stato sovietico ha diritto ad essere difeso; e oltre a ciò, esso deve essere visto come un' arma del proletariato internazionale contro la borghesia universale. Il grido di guerra di questa lotta viene da sé: il grido di guerra universale di questa lotta è il motto della 'Repubblica sovietica internazionale...")                                                                                                        

3.  LUKACS Georges, Existentialisme ou marxisme? LES EDITIONS NAGEL. PARIS. 1948 pag 311 16°  prefazione introduzione (1947); Collection pensées  ("..."Perché la sola qualità della materia, sulla quale riposa il materialismo filosofico, scrive Lenin, è la sua 'realtà obiettiva', esistente al di fuori della nostra coscienza"...")

Lista completa in:
v. http://www.isc-studyofcapitalism.org

----------
5. Dall' archivio delle citazioni:

1.  "El genio se compone del dos por ciento de talento y del noventa y ocho por ciento de perseverante aplicación."  (Ludwig van Beethoven)
 
2. "Se vivessi altri vent'anni e in grado di lavorare, dovrei modificare profondamente 'L' origine delle specie', e le affermazioni su ogni punto dovrebbero essere diverse. In effetti si tratta di un inizio, ed è già qualcosa...". (Charles Darwin a Joseph Hooker, 1869).

3.  "La alegría de ver y entender es el más perfecto don de la naturaleza."  (Albert Einstein)

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
C. Comunicazioni e notizie varie.

I principali settimanali politici ed economici internazionali sono disponibili alla libera consultazione dei ricercatori. A richiesta, si può fornire l' indice della rivista o l'articolo che interessa nel formato scanner (free on demand).

Per informazioni scrivere a:
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 

 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB

Cerca nel sito

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB