spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
Home arrow NewsLetters arrow ISC Newsletter, No 17 - May, 2008
ISC Newsletter, No 17 - May, 2008 PDF Stampa E-mail
A.  Le iniziative pubbliche ed editoriali dell' Istituto di Studi sul Capitalismo, Genova.
---------
B.  Attività interna della Biblioteca e del Centro di Documentazione ISC.
 1.  Ultime acquisizioni in Biblioteca. (Selezione)
 2.  Ultime acquisizioni in Emeroteca. (Selezione)
 3.  Ultime recensioni librarie inserite nell' Archivio Bibliografico. (Selezione)
 4.  Libri antichi, rari, di pregio acquisiti in Biblioteca. (Selezione)
 5.  Archivio delle citazioni.
---------
C.  Comunicazioni e notizie varie.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
A.
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
B.  Attività interna della Biblioteca e del Centro di Documentazione ISC.

1. Selezione dei libri acquisiti in Biblioteca.

1.  AAVV, Viva la Comune. I proclami della Comune di Parigi. LIBERAZIONE - EDIZIONI ALEGRE. ROMA. 2005 pag 79 16° prefazione di Michael LÖWY cronologia eventi guerra civile in Francia; traduzione di Titti PIERINI e Antonello ZECCA ("...Ogni giorno i banditi di Versailles uccidono o giustiziano i nostri prigionieri, e non passa singola ora senza che apprendiamo di questi omicidi. E sapete che i colpevoli sono i gendarmi e i sergents de ville dell' Impero, i lealisti di Charrette e Cathelieu, che marciano su Parigi al grido di "Lunga Vita al Re!", al seguito di un bianco stendardo. Il governo di Versailles si pone così fuori dalle leggi di guerra e dell' umanità. Non avrete altra scelta che ricorrere alla rappresaglia...")

2. ANDREONI Pierenrico, Tempo e lavoro. Storia, psicologia e nuove problematiche. BRUNO MONDADORI. MILANO. 2005 pag 296 16°  note bibliografia ringraziamenti indice nomi ("...Il primo a notare questo "volto nuovo dell' economia" fu Bell nel suo celebre saggio The Coming of Post-Industrial Society: Bell è considerato il padre dell' espressione "società post-industriale" e ne fissa la data di nascita al 1956, anno in cui per la prima volta negli Stati Uniti i colletti bianchi superarono numericamente i colletti blu...")

3.  BARBINI Tito, Le nuvole non chiedono permesso. Dalla Patagonia all' Alaska cento giorni a piedi e in corriera. EDIZIONI POLISTAMPA. FIRENZE. 2006 pag 167 16°  introduzione di Paolo CIAMPI, nota alla 2° edizione cartina foto ("...Lo scontro raggiunse una durezza particolare a Santa Cruz. Il Governatore, sollecitato dai grandi proprietari e dai latifondisti, fece intervenire l' esercito. Fu così che nell' autunno del 1922 il tenente colonnello Hector Vazela, al comando del decimo cavalleggeri, fece il suo ingresso a Santa Cruz per sedare gli animi e pacificare le parti. La campagna di "pacificazione" si concluse un mese più tardi con il massacro di migliaia di lavoratori che furono frettolosamente sepolti in fosse comuni...")

4.  BRIGHI Cecilia, Il Pavone e i generali. Birmania: storie da un Paese in gabbia. BALDINI CASTOLDI DALAI EDITORE. MILANO. 2006 pag 310 8°  acronimi prefazione premessa cronologia bibliografia ("...L' oppio, così, sotto l' amoroso controllo di sua maestà britannica, comincia a produrre milioni e milioni di tossico dipendenti nel grande impero celeste. In pochi anni un quarto del popolo cinese ne era diventato dipendente, tanto da indurre l' imperatore cinese a scatenare le famose guerre dell' oppio...")

5.  CORNEY Frederick C., Telling October. Memory and the making of the Bolshevik Revolution. CORNELL UNIVERSITY PRESS. ITHACA LONDON. 2004 pag 301 8°  prefazione introduzione foto note bibliografia indice nomi argomenti ("...Non è ancora venuto il tempo per la storia del potere sovietico", disse Lenin al 9° congresso del partito nel marzo 1920. "Quanto esso verrà, noi - parlo per me e, penso, per il Comitato Centrale - non intenderemo essere storici...")

6.  GREY Marina BOURDIER Jean, Les Armées blanches. DUALPHA EDITIONS. PARIS. 2004 pag 287 8°  introduzione cartine note foto bibliografia, elenco opere di M. Grey e di J. Bourdier; collana 'Vérités pour l' histoire' ("...La situazione si complica ancora in occasione dell' offensiva tedesca del febbraio 1918. Trotsky, molto più ostile di Lenin all' idea di una capitolazione umiliante, sembra accogliere favorevolmente le proposte alleate - e in particolari francesi - di aiuto militare contro i tedeschi...")

7.  HUNTINGTON Samuel P., La nuova america. Le sfide della società multiculturale. (Tit.orig.: Who Are We?) GARZANTI. MILANO. 2005 pag 511 8°  prefazione tabelle grafici note ringraziamenti indice nomi argomenti località; traduzione dall' inglese di Roberto MERLINI ("...La razza, l' etnia e in qualche misura la cultura, non più i mezzi con cui gli americani si differenziavano dagli altri popoli, divennero gli elementi in base ai quali si differenziavano tra loro. (...) Nel 1992, Arthur Schlesinger jr ammoniva che la "rivolta etnica" che era iniziata "come gesto di protesta contro la cultura anglo-centrica", era diventata "un culto e oggi minaccia di diventare una controrivoluzione nei confronti della storia originaria dell' America come "un solo popolo", una cultura comune, un' unica nazione"

8. MADDISON Angus, L' economia cinese. Una prospettiva millenaria. (Tit.orig.: Chinese Economic Performance in the Long Run) EDIZIONI PANTAREI. MILANO. 2006 ediz orig 1988 pag XIV 242 8°  glossario sigle nota editoriale prefazione dell' autore all' edizione italiana ringraziamenti dell' autore sommario e conclusioni appendici: tabelle grafici note, cartine indice tabelle e figure bibliografia (pag 227-240) ("...Shanghai acquistò importanza grazie alla sua posizione allo sbocco di un ampio sistema di corsi d' acqua. "I corsi d' acqua interni navigabili dalle giunche in quasi tutte le stagioni arrivano in totale a quasi 30.000 miglia. A ciò bisogna aggiungere circa mezzo milione di miglia di via d' acqua canalizzate o artificiali nell' area del delta. Non sorprende pertanto che tra il 1865 e il 1936 a Shanghai sia transitato dal 45 al 65 per cento del commercio estero della Cina" (Eckstein, Galenson e Liu, 1968, pp. 60-61)...")

9.  MUNIS Grandizo, Lezioni di una sconfitta promessa di vittoria. Critica e teoria della rivoluzione spagnola, 1930-1939. EDIZIONI LOTTA COMUNISTA. MILANO. 2007 pag XXXVII 566 8°  prefazione (pag XI-XXVIII), Cenni della biografia rivoluzionaria di G. Munis, foto note illustrazioni, appendice (documenti), cronologia e cartine, Governi del Fronte popolare (1936-1939), Cenni biografici (profili biografici), indice nomi indice illustrazioni indice cartine ("...Ebbene, sotto la minaccia della tremenda offensiva rivoluzionaria che stava per scatenarsi, il governo del Fronte popolare era indispensabile alla reazione perché solo lui poteva assestare i primi colpi al movimento delle masse, dandole il tempo e mettendola nelle condizioni necessarie per contrattaccare. Se in quel momento i partiti operai avessero rifiutato il loro appoggio al governo orientandosi senza riserve verso la rivoluzione, la destra, dal Partido Radical alla Falange, sarebbe corsa a sostenerlo. Lo fece simbolicamente, come dimostrò l' atteggiamento di Gil Robles, benché i socialisti e gli stalinisti non avessero la più remota intenzione di attentare al capitalismo...")

10.  RAMPINI Federico, L' impero di Cindia. Cina, India e dintorni: la superpotenza asiatica da tre miliardi e mezzo di persone. MONDADORI. MILANO. 2006 pag 371 8°  introduzione note indice nomi ("...Il governo di Pechino assiste trionfante all' ascesa di questa nazione come potenza agricola. Ormai un terzo di tutto il commercio mondiale di ortofrutta è made in China...")

11. SEBAG MONTEFIORE Simon, Gli uomini di Stalin. Un tiranno, i suoi complici e le sue vittime. RIZZOLI. MILANO. 2005 pag 809 8°  albero genealogico famiglia Stalin cartine geopolitiche introduzione ringraziamenti foto poscritto note bibliografia (pag 763-781) elenco nomi protagonisti indice nomi; traduzione di Monica BETTINI e Daniele DIDERO ("...Stalin si congratulò con Molotov per come aveva saputo affrontare il Führer: "E lui" chiese "come ha fatto ad accettare senza fiatare tutte le cose che gli hai detto?". La risposta era che Hitler non le aveva accettate affatto...")

12. SUTTER Robert, Historic Dictionary of United States - China Relations. THE SCARECROW PRESS. LANHAM, MARYLAND. 2006 pag LXXV 239 8°  ringraziamenti prefazione di Jon WORONOFF, nota introduttiva, acronimi e abbreviazioni cartine cronologia introduzione appendici: A. United States Presidents and Secretaries of State 1789-2005, B. China Presidents and Prime Ministers, 1912-present; bibliografia (pag 203-238) notizie sull' autore; Collana 'Historical Dictionaries of U.S. Diplomacy' a cura di Jon WORONOFF ("...Gli Stati Uniti dopo la Prima guerra mondiale presero l' iniziativa di chiamare a una grande conferenza che includesse potenze con interessi nel Pacifico occidentale, includendo la Cina ma non l' URSS, per trattare importati temi sulla sicurezza. Il risultato fu la Conferenza di Washington del 1921-1922 che vide l' approvazione di un Trattato delle Nove potenze (Nine Power Treaty) che sosteneva la non interferenza negli affari interni cinesi...")

Lista completa in:
v. http://www.isc-studyofcapitalism.org

----------
2. Selezione degli articoli o saggi apparsi su periodici, riviste e giornali censiti in Emeroteca.

1.  AAVV, Le décret de séparation de l' Eglise et de l' Etat en Russie soviétique., CAHIERS DU MOUVEMENT OUVRIER, CERMTRI, CENTRE D' ETUDES ET DE RECHERCHES SUR LES MOUVEMENTS TROTSKYSTES ET REVOLUTIONNAIRES INTERNATIONAUX, PARIS, N° 23  AVRIL-MAI 2004, pag 73-77, CMO-2004.23.

2.  BRAVO Gian Mario, La Prima Internazionale dopo il congresso dell' Aja (1872). ("La premiere internationale; recueil de documents publie sous la direction de Jacques Freymond) (Note critiche), STUDI STORICI, RIVISTA TRIMESTRALE, ISTITUTO GRAMSCI EDITORE7, BOLOGNA, N. 2 APRILE-MAGGIO 1972, pag 413-417, STST-1972.2.

3.  LARRABEE F. Stephen, Turkey Rediscovers the Middle East., FOREIGN AFFAIRS, NEW YORK. N° 4, JULY-AUGUST 2007, pag 103-114, FORAFF-2007.4.

4.  MAINFROY Claude, Sur le phénomène radical. L' approche de Marx et Engels dans les années 1871-1895. (Le Radicalisme), CAHIERS D' HISTOIRE DE L' INSTITUT DE RECHERCHES MARXISTES, PARIS, N° 1, 3° TRIMESTRE 1980, pag 8-51, CDH-1980.1.

5.  MUSTO Marcello, La "nuova Mega" e il carteggio di Marx ed Engels del 1858-1859. (Laboratorio culturale), CRITICA MARXISTA, EDITORI RIUNITI,, ROMA, N° 5, SETTEMBRE-OTTOBRE 2004, pag 56-61, CRIMARX-2004.5.

6.  PETERS Helmut, Comintern and the Destiny of Communism in India 1919-1943. Dialectics of Real and a Possible History. (by Sobhanlal Datta Gupta), IWK, INTERNATIONALE WISSENSCHAFTLICHE KORRESPONDENZ ZUR GESCHICHTE DER DEUTSCHEN ARBEITERBEWEGUNG, BERLIN, H. 2-3 JUNI 2006 pag 393-394, IWK-2006.2-3.

7.  PINZANI Carlo, Interpretazioni di Yalta e il caso polacco., CRITICA MARXISTA, EDITORI RIUNITI, ROMA, N° 2 MARZO-APRILE 1982, pag 21-41, CRIMARX-1982.2.

8.  TAMEN, Wir leben! Die Landtagswahlen in Bayern und die Kommunistische Partei Bayerns., KOMMUNISMUS, ZEITSCHRIFT DER KOMMUNISTISCHEN INTERNATIONALE, WIEN, N. 23. 19. Juni 1920 pag 769-775, KOM-1920.23.

9.  THUROW Lester C., Europe Will Write the Rules of Trade., EUROPEAN AFFAIRS, BIMONTHLY MAGAZINE ON EUROPEAN SUBJECTS PUBLISHED BY ELSEVIER-BONAVENTURA, AMSTERDAM, N. 2 APRIL-MAY 1991 pag 30-37, EA-1991.2.

10.  TRAVERSO Enzo, Socialismo e nazione: rassegna di una controversia marxista., IL PONTE, RIVISTA DI POLITICA ECONOMICA E CULTURA FONDATA DA PIERO CALAMANDREI, FIRENZE, N° 1 GENNAIO-FEBBRAIO 1984, pag 49-65, PONTE-1984.1.

11.  VITTORIA Albertina, Il Pci, le riviste e l' amicizia. La corrispondenza fra Gastone Manacorda e Delio Cantimori. (Gastone Manacorda: storia e politica), STUDI STORICI, RIVISTA TRIMESTRALE, ISTITUTO GRAMSCI EDITORE, BOLOGNA, N. 3-4 LUGLIO-DICEMBRE 2003, pag 745-888, STST-2003.3-4.

12.  WALLERSTEIN Immanuel, Naming Groups: The Politics of Categorizing and Identities., REVIEW FERNAND BRAUDEL CENTER FOR THE STUDY OF ECONOMIES, HISTORICAL SYSTEMS AND CIVILIZATIONS, SUNY, NEW YORK, N° 1 2007, pag 1-17, BRAUD-2007.1.

Lista completa in:
v. http://www.isc-studyofcapitalism.org

----------
3. Selezione delle recensioni inserite in Bibliografia.

1.  BITIS Alexander, Russia and the Eastern question: army, government, and society 1815-1833. OXFORD UNIVERSITY PRESS FOR THE BRITISH ACADEMY. OXFORD, NEW YORK. 2006, pag XV-542 £75 ("...Ritiene ad esempio che la guerra in Persia fu causata dall' opportunismo di Abbas Mirza che pose eccessiva fiducia nelle sue nuove truppe addestrate con metodo occidentale; esse si rivelarono invece non all' altezza degli sciatti veterani della Russia, essendo, come notò un contemporaneo, "altamente inadeguati.. nell' arte del morire"...")

2.  GEROSA Luigi, L' ingegnere "fuori uso". Vent'anni di battaglie urbanistiche di Amadeo Bordiga. Napoli (1946-1966). FONDAZIONI AMADEO BORDIGA EDIZIONI. MILANO. 2007, pag 352 Euro 25.0, presentazione di Michele FATICA ("...offre infatti un importante apporto alla ricostruzione complessiva della figura di Bordiga esaminando il contributo da lui dato in seno al Collegio degli Ingegneri e degli Architetti di Napoli, e la sua battaglia di denuncia del disastro urbanistico di Napoli, condotta con grande coraggio civile e compentenza tecnica...")

3.  GODELUCK Solveig ESCANDE Philippe, Les pirates du capitalisme. Comment les fonds d' investissement bousculent les marchés. ALBIN MICHEL. PARIS. 2008, pag 263 Euro 17.1 ("...Oggi è la potenza occulta dei finanzieri ad essere individuata dall' immaginario sociale come un male e a incarnare le "assurdità reali" del capitalismo, la cui avanguardia attuale, i fondi di investimento stanno mostrando ai più che la finanza è contro la società ...")

4.  HEDELER Wladislaw, Nikolaj Ivanovic Bucharin. Bibliographie seiner Schriften und Korrespondenzen 1912-1938. Mit einem Anhang: Bucharins Karikaturen und Bucharin in der Karikatur. AKADEMIE VERLAG. BERLIN. 2005, pag XVI 560 Euro 69.8, contributi di Larissa ROGOVAYA e Alexander VATLIN ("...Hedeler ha incluso materiali trovati nell' archivio Bucharin presso l' Archivio di stato russo di storia socio-politica (RGASPI) e aggiunge 160 nuove voci coprendo pure la sua corrispondenza...")

5.  HURD Ian, After Anarchy: Legitimacy and Power in United Nations Security Council. PRINCETON UNIVERSITY PRESS. PRINCETON. 2007, pag 234 $35.00 ("...Un vecchio assioma delle relazioni internazionali dice che la forza fa il diritto. Tuttavia, anche gli Stati più potenti cercano di legittimare le loro azioni invocando l' autorità del diritto internazionale e delle istituzioni internazionali...")

6.   LESANOVSKY Werner, Lernen, lernen und abermals lernen. August Bebel über Volksbildung, Erziehung und Pädagogik. PETER LANG. FRANKFURT AM MAIN. 2005, pag 338 Euro 52.8 ("... una rassegna ordinata cronologicamente delle origini e dello sviluppo del pensiero di Bebel relativo alla concezione dell' istruzione e della formazione dei giovani nel movimento socialista...")

7.  MICKIEWICZ Ellen, Television, Power, and the Public in Russia. CUP. CAMBRIDGE. 2008, pag 220 Euro 32.43 ("...I giornali, non più sussidiati dallo Stato, sono venduti a un prezzo che il potenziale lettore ritiene troppo elevato; inoltre, per lo più, nelle mani di editori amici del Cremlino, non appaiono più appetibili di quanto già non fossero la Pravda o le Izvestia; perciò, la loro lettura è considerata dalla maggioranza dei russi solo una inutile perdita di tempo. Il volume delle notizie televisive, per quanto maggiore di quello ai tempi del comunismo, e la loro presentazione, nascondono o distorcono, da parte loro, tutto tranne che il punto di vista del governo...")

8.  NOIRIEL Gérard, Immigration, antisémitisme et racisme en France (XIXe-XXe siècle): discours publics, humiliations privées. FAYARD. PARIS. 2007, pag 717 Euro 29 ("...Vent'anni dopo 'Le Creuset français', libro che ha aperto la via alla storia dell' immigrazione in Francia, Gérard Noiriel presenta un bilancio delle ricerche condotte sulla questione negli ultimi due decenni. Per la prima volta l' immigrazione straniera, l' emigrazione coloniale e l' evoluzione del diritto di asilo sono inserite in una riflessione globale...")

9.  NOMANI Farhad BEHDAD Sohrab, Class and Labor in Iran. Did the Revolution Matter? SYRACUSE UNIVERSITY PRESS. SYRACUSE. 2006, pag XIII 268 $ 50 ("...Durante il secondo periodo ci sono state riforme economiche e politiche miranti alla ristrutturazione e liberalizzazione dell' economia sulla linea del FMI o della Wold Bank. Dal punto di vista delle classi gli autori vedono un periodo burrascoso per la classe operaia (1976-1986) con un declino drammatico nella stessa dimensione assoluta. In questi anni la piccola borghesia prende il sopravvento diventando la più grande classe sociale in Iran....")

10.  PATEL Kiran Klaus, Soldiers of Labor. Labor Service in Nazi Germany and New Deal America, 1933-1945. CUP - CAMBRIDGE UNIVERSITY PRESS. CAMBRIDGE. 2005, pag XII 446 £ 45 ("...confronta e nota le differenze con l' equivalente statunitense del New Deal, i 'Civilian Conservations Corps'. E rileva una stridente somiglianza tra le due organizzazioni...cosa che secondo Patel irritò fortemente il Presidente F.D. Roosevelt...")

11.  SALOMON Ernst von, a cura di M. REVELLI, I Proscritti. BALDINI CASTOLDI DALAI. MILANO. 2001 CAT 2008, pag 502 Euro 6.9 ("..."l'epopea" dei Freikorps tedeschi nel primo dopoguerra: l'esperienza storica ed esistenziale dei "soldati di ventura" che prestarono la loro ferocia alla guerra civile che segnò l' origine della Repubblica di Weimar, protagonisti prima della crudele repressione in cui furono assassinati Rosa Luxemburg e Karl Liebknecht, infine della lunga vicenda terroristica che culmina con l' assassinio del ministro Rathenau...")

12. SPECIALE Giuseppe, Giudici e razza nell' Italia fascista. GIAPPICHELLI. TORINO. 2007, pag 296 Euro 25 ("...I giudici mossero dalla constatazione che alla 'Dichiarazione della razza' non era stato riconosciuto il valore di legge costituzionale; questo significava che quella razziale era una legislazione che mirava a "scopi eminentemente politici", da applicare, quindi, senza stravolgere "le figure fondamentali dell' ordinamento"...")

Lista completa in:
v. http://www.isc-studyofcapitalism.org

----------
4. Selezione dei libri rari, antichi, di pregio acquisiti in Biblioteca.

1.  MARX Carlo, Rivoluzione e Controrivoluzione o Il 1848 in Germania. LUIGI MONGINI EDITORE. ROMA. 1899 1° edizione italiana pag XI 151 8°  prefazione di Benedetto CROCE (pag III-XI) appendice di Karl KAUTSKY 'Dopo cinquant'anni' (pag 151-160) ("...Non è ancora stato studiato il Marx come scrittore e stilista, e forse varrebbe la pena di farlo. Il Marx passa per scrittore oscuro; il che può esser vero solo quando si alluda al Capitale..." B. CROCE, dalla prefazione)

2. PROUDHON P.G., Che cos'è la proprietà? Critica della teoria di Proudhon. Sulla proprietà. G. NERBINI EDITORE. FIRENZE. 1903 pag 58 16°  Sagg di filosofia sociale, vol. II  ("...Qualunque sia dunque la capacità di un uomo, quando questa capacità è creata, egli non si appartiene più: simile alla materia che una mano industriosa foggia, egli aveva la facoltà di divenire, la società l'ha fatto essere...")

3.  LEONE Enrico, Il sindacalismo. REMO SANDRON EDITORE. MILANO PALERMO NAPOLI. 1907 pag 222 8°  prefazione dell' autore, note appendice 'Lo sviluppo dell' organizzazione sindacale. Statistica degli operai sindacati'; Biblioteca di Scienze sociali e politiche, Remo Sandron Libraio della Real Casa  ("...Non occorre sprecare fiato per provare che gli avversarii del socialismo non hanno saputo raffigurarsi la "socializzazione" che nella maniera statale degli odierni evoluzionisti organici. Anzi si direbbe che questi ultimi siano andati a scuola dai primi per confondere il socialismo tanto peregrinamente con lo statalismo...")

Lista completa in:
v. http://www.isc-studyofcapitalism.org

----------
5. Dall' archivio delle citazioni:

1.  "Io lo dico, tu lo dici, ma alla fine lo dice anche quello: / Dopo che lo si è detto tante volte, altro non vedi se non ciò che è stato detto" (in Goethe, Teoria dei colori)

2.  "Così anche per il mercato monetario. Nel suo separarsi dal commercio delle merci, il commercio del denaro ha - in date condizioni create dalla produzione e dal commercio delle merci, ed entro questi limiti - un suo particolare sviluppo, particolari leggi e fasi a sé stanti determinate dalla sua natura. Se vi si aggiunge che, in questo ulteriore sviluppo, il commercio del denaro si allarga in commercio dei valori; che questi sono non soltanto titoli di Stato, ma azioni industriali e ferroviarie, cosicché il commercio del denaro acquista un dominio diretto su una parte della produzione che pure, nell' insieme, lo domina, allora la reazione del commercio del denaro sulla produzione si rafforza e si complica. I mercanti in denaro sono nello stesso tempo proprietari delle ferrovie, delle miniere, delle acciaierie, ecc. Questi mezzi di produzione assumono un doppio aspetto: il loro esercizio deve sì orientarsi secondo gli interessi della produzione immediata, 'ma anche' secondo le esigenze degli azionisti in quanto commercianti in denaro."
(pag 31, Lettera di Engels a Conrad Schmidt, 27 ottobre 1890)

3. "La verità sta nel profondo"  (The truth lies in the depth) (Democrito)

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
C. Comunicazioni e notizie varie.
- L' emeroteca dispone anche di riviste e periodici settimanali in lingua estera consultabili in sede (Time, Newsweek, Business Week, The Economist, The Times Literary Supplement Tls, L' Express, Le Point, Le Nouvel Observateur, Der Spiegel)

Per informazioni scrivere a:
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB

Cerca nel sito

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB